Detersione: come prendersi cura del viso con i giusti passaggi

La pelle del viso è il nostro biglietto da visita con il mondo esterno. E’ uno schermo in contatto e comunicazione con tutto ciò che ci circonda. La detersione è il primo gesto per prendersi cura della nostra pelle e per mantenerla bella, tonica e giovane nel tempo. Sempre di più si parla infatti dell’importanza di detergere il viso in profondità, non solo per rimuovere il trucco, ma anche perché una buona detersione aiuta a eliminare tutte le impurità che durante la giornata si depositano sulla nostra pelle. Scopriamo insieme perché è così importante detergere al meglio la pelle del viso e quali sono i corretti passaggi da seguire per una detersione profonda.

L’importanza della detersione viso

La pelle del viso potrebbe essere paragonata a una spugna: durante il giorno, il naturale film idrolipidico della cute cattura ed assorbe smog, inquinamento e polveri, ostacolando la fisiologica traspirazione cutanea. Se le sostanze con cui veniamo a contatto sono “pesanti” si depositano sulla nostra pelle, se si tratta di materiali “leggeri” addirittura possono penetrare attraverso i pori. A tutto ciò si aggiunge il makeup.

Acqua e sapone di certo non bastano. La detersione è il gesto fondamentale per far risplendere di bellezza la nostra pelle e prevenire il naturale processo di invecchiamento, eliminando tutti i residui che durante la giornata si depositano sul nostro viso, non solo quindi  il trucco ma anche tutti gli agenti che ci circondano.

Oltre a rimuovere le impurità e l’inquinamento, il makeup e l’eventuale sebo in eccesso, la detersione è un alleato fondamentale perché ci aiuta a rendere la pelle più luminosa, fresca, idratata, favorisce il rinnovamento cellulare e ne migliora il tono. Per questo è fondamentale seguire i giusti step e soprattutto scegliere e usare quotidianamente prodotti specifici per il nostro tipo di pelle, efficaci e gradevoli al tempo stesso.

La routine quotidiana per detergere correttamente il viso

Chi ben comincia, la sera, è solo a metà dell’opera. Ebbene sì: la detersione del viso va fatta due volte al giorno, alla sera e al mattino. Sono due fasi molto importanti e imprescindibili l’una dall’altra, quindi stop alle scuse legate al fattore tempo: si può fare, con una manciata di minuti in più rispetto alla nostra abituale beauty routine. Vediamo come!

Quante volte sarà capitato anche a voi che la sera ci colga quella pigrizia irrefrenabile… non dobbiamo cedere. Vietato andare a dormire senza esserci struccate! Prima di andare a dormire il trattamento per detergere il viso dev'essere efficace e profondo. Durante l'arco della giornata infatti, la pelle viene continuamente sottoposta all'azione di agenti inquinanti e polveri: per questa ragione, la pulizia del viso dev'essere meticolosa. Non solo, c’è anche il trucco da rimuovere, naturalmente senza dimenticare il collo oltre al viso. Questo passaggio è molto importante poiché altrimenti i pori rimarrebbero ostruiti, la pelle non riceverebbe una corretta ossigenazione, e rughe e segni d’espressione si mostrerebbero ben visibili prima del tempo. Ecco i nostri consigli da seguire sui corretti step di detersione viso:

  1. struccare: innanzitutto è necessario togliere il trucco dal viso. I residui di makeup possono essere molto dannosi per la nostra pelle, perché non le permettono di ossigenarsi e rigenerarsi durante la notte. Soprattutto per chi utilizza un trucco waterproof o long lasting per occhi, viso e labbra è consigliato utilizzare una soluzione bifasica struccante, come quella della linea Cleansing proposta da Korff. Ad alta capacità struccante, rimuove anche il trucco più strong con la massima efficacia. Perfetta anche per chi usa lenti a contatto o per pelli ed occhi sensibili;
  2. detergere: il secondo passaggio è detergere il nostro viso, per rimuovere dalla superficie della pelle il cosiddetto “sporco” esogeno, derivante dalla contaminazione ambientale, ed endogeno, rappresentato dai detriti tessutali e dalle secrezione sebacee. Oltre al gel struccante micellare e al latte olio all in one della linea Cleansing di Korff, che svolgono una doppia azione di rimozione del trucco leggero non waterproof e detersione in un solo prodotto, donando una sensazione di pulizia e freschezza alla nostra pelle grazie alla loro morbida texture, Korff ha studiato altri due prodotti innovativi ed efficaci per la bellezza della tua pelle. In particolare, il Cleansing balsamo detersione profonda, ideale soprattutto per pelli a tendenza secca: grazie alla sua texture burrosa elimina tutte le componenti grasse per affinità e renderà anche la routine della detersione un momento piacevole e appagante. Per pelli miste o grasse è invece indicato il Cleansing gel detergente purificante, un gel da massaggiare e rimuovere con acqua per una pulizia profonda;
  3. tonificare: da ultimo, è importante applicare il tonico. I suoi scopi sono quelli di completare la pulizia quotidiana del viso e ripristinare il pH fisiologico cutaneo, mantenere inalterato il grado di umidità della cute, essenziale affinché si mantenga sempre idratata, morbida e compatta e infine rendere la pelle più ricettiva alle fasi successive del trattamento, cioè all'applicazione del siero o della crema. A svolgere tutte queste azioni al meglio ci pensa il trattamento essence rigenerante della linea Cleansing, che apporta un’azione rigenerante intensiva. favorendo il turnover cellulare e liberando i pori, aumentando la ricettività cutanea. Ideale per tutti i tipi di pelle, si applica la mattina e la sera con un dischetto di cotone dopo la detersione, oppure spruzzandolo sul palmo di una mano e tamponando sul viso prima della crema abituale.

A questo punto, una domanda potrà sorgere spontanea: perché detergere viso e collo anche la mattina, se la sera precedente è stata eseguita una pulizia da manuale?

La risposta sta nel fatto che di notte la pelle è molto più attiva rispetto al giorno, i processi metabolici sono più veloci e la pelle produce i detriti tessutali, deponendoli sulla superficie. Inoltre, pur avendo dormito su una federa fresca di bucato, durante la notte la pelle ha accumulato sebo e sudore.

Per questo, al mattino è importante detergere il viso per ripulirlo da residui e tossine che la nostra pelle ha eliminato durante la notte, ricordandoci anche di applicare un’altra volta il tonico.

Alla routine quotidiana di detersione poi, si dovrebbero aggiungere, almeno una volta a settimana, i trattamenti complementari come la Maschera nera con pennello, per pelli normali o secche da nutrire, idratare e rivitalizzare, la Maschera all'argilla bianca per pelli grasse o miste, che aiuta a ridurre la produzione di sebo e il Peeling nero revitalizzante, una crema esfoliante delicata purificante  e rivitalizzante, ideale per tutti i tipi di pelle.

Consigli da seguire ed errori da evitare in fatto di detersione

L’errore più comune, quando si parla di detersione viso, è quello di non prestarvi la giusta attenzione. E’ fondamentale occuparsi diligentemente della pulizia quotidiana del viso, ricordandoci le due fasi della sera e del mattino. Bastano pochi minuti perché la pulizia sia ben eseguita. Come? Seguendo questi pratici suggerimenti in fatto di detersione:

  • acqua e sapone non bastano: se una volta si sosteneva che il miglior modo per detergere la pelle del viso fosse con acqua e sapone, con l’evoluzione della cosmetica, si è capito che non è affatto così. Infatti, l’acqua non riesce a detergere nel profondo la nostra pelle da tutti i residui (pensiamo a cosa succederebbe se lavassimo un piatto unto di olio solo con acqua, senza detersivo), mentre i saponi o i bagnoschiuma sono spesso troppo aggressivi e non adatti alla pelle del viso: con le loro proprietà schiumogene vanno ad assottigliare quelle sostanze importanti che proteggono la nostra pelle, rendendola molto più fragile;
  • non strofinare: per struccarsi al meglio, è necessario usare il dischetto in maniera unidirezionale, preferibilmente dall’alto verso il basso. Evitando il movimento circolare con cui spesso siamo solite strofinarci gli occhi quando ci strucchiamo, riusciremo ad ottenere una pulizia più profonda;
  • uno scrub delicato: quando ci apprestiamo a fare uno scrub viso, dobbiamo ricordarci di non essere troppo aggressive. Il massaggio deve essere gradevole e delicato, per non rovinare la nostra pelle;
  • attenzione alla tipologia di acqua: non c’è una risposta univoca alla domanda se sia necessario risciacquarsi con l’acqua dopo essersi detersi il viso. Dipende non solo dai prodotti utilizzati, ma anche dal livello di calcare nell’acqua, che ad esempio in alcune zone di Italia è molto elevato. Se l’acqua della vostra città è molto calcarea, nel tempo, può inaridire la pelle. In questo caso, meglio optare per prodotti senza risciacquo.